Il nanoreattore a idrogeno

Alcuni scienziati dell’Indiana University hanno recentemente creato un biomateriale ad alta efficienza che assorbe protoni ed emette idrogeno. Questo enzima, chiamato P22-Hyd, può essere creato con un semplice processo di fermentazione a temperatura ambiente, e potrebbe essere utilizzato nelle celle di combustione per alimentare le auto a idrogeno, prendendo il posto di materiali molto più costosi, come per esempio il platino.

P22-Hyd è un materiale biodegradabile e, al contrario di altri materiali simili sperimentati in precedenza per produrre idrogeno, non è sensibile al calore. La sua produzione non è costosa e non deve essere estratto dal sottosuolo. Una sua applicazione su scala industriale potrebbe ridurre i costi, attualmente proibitivi, delle auto a idrogeno. Considerando che queste auto emettono solo vapore acqueo, i possibili vantaggi si spiegano da soli.

(fonte: inhabitat.com)

Leggi anche:
Luce e nanoparticelle per produrre idrogeno dall’acqua
Un nuovo tram alimentato a idrogeno
Hy Cycle, dall’Australia arriva la bici a idrogeno

Subscribe To Our Blog

Get the latest news from us, on your email!

Delicious Digg Facebook Favorites More Stumbleupon Twitter

Iscriviti alla Newsletter

Featured Posts