Il progetto è il risultato di una competizione internazionale, vinta da Schmidt Hammer Lassen Architects e Gottlieb Paludan Architects. L’impianto sorgerà a Shenzhen, in Cina, e utilizzerà le più avanzate tecnologie per generare energia bruciando rifiuti: 5.000 tonnellate al giorno, per la precisione, cioè un terzo di quanto prodotto quotidianamente dai 20 milioni di abitanti della megalopoli cinese.

Lo spettacolare edificio circolare avrà anche un tetto coperto da 44.000 metri quadrati di pannelli fotovoltaici, che aumenteranno la capacità di fornitura energetica dell’impianto. È previsto anche un parco e un centro visitatori, che potranno seguire un percorso guidato all’interno della struttura per vederne da vicino il funzionamento. Lo scopo è informare le persone sulla gestione dei rifiuti, e possibilmente stimolare comportamenti che riducano la quantità dei rifiuti stessi.

L’impianto dovrebbe essere operativo nel 2020.

(fonte: gizmag.com)

Leggi anche:
I rifiuti diventano energia rinnovabile
Rivoluzione svedese: riciclato il 99% dei rifiuti
I rifiuti diventano pannelli da costruzione
Energia solare, Wi-Fi e raccolta dei rifiuti

Subscribe To Our Blog

Get the latest news from us, on your email!

Delicious Digg Facebook Favorites More Stumbleupon Twitter

Iscriviti alla Newsletter

Featured Posts