Negli ultimi 40 anni ci sono stati ben 13 versamenti massivi di petrolio in mare. Nonostante il ripetersi di questi incidenti, fino ad oggi non era mai stato messo a punto un sistema veramente efficiente per ripulire l’acqua dal petrolio e ripristinare le condizioni ambientali precedenti.

Un fisico del Fermilab (USA) ha pensato ad una soluzione semplice: usare la magnetite, un minerale naturale con proprietà magnetiche. Il materiale viscoso si lega alla magnetite e può essere così estratto facilmente dall’acqua, come si vede in questo esperimento.

L’idea è di creare barriere di magnetite per togliere il petrolio dall’acqua poi raccoglierlo in contenitori con una base magnetizzata: il petrolio così recuperato potrebbe essere riutilizzato, invece di essere smaltito come rifiuto. L’uso della magnetite non è rischioso: è un materiale già presente nell’ambiente e non è tossico.

Se eliminare il petrolio dal nostro sistema energetico è per ora impossibile, avere una soluzione efficace per rimediare ai versamenti accidentali in mare diventa decisamente utile, se non essenziale.

(fonte: inhabitat.com)

Subscribe To Our Blog

Get the latest news from us, on your email!

Delicious Digg Facebook Favorites More Stumbleupon Twitter

Iscriviti alla Newsletter

Featured Posts