L’Università del West Virginia e l’Università di Roma Tor Vergata hanno collaborato per progettare e costruire STILE – Sustainable Technologies Integrated in a Learning Experience – per partecipare ad un’iniziativa del Dipartimento dell’Energia USA. STILE è una casa costituita da un volume prefabbricato che ospita le stanze e da un arco che la sovrasta. Il prefabbricato è ricavato da container in acciaio dismessi, mentre l’arco supporta una serie di pannelli solari e copre un patio esterno, creando un’area ombreggiata.

Gli spazi abitativi comprendono una camera da letto, un bagno, una grande stanza di soggiorno rivolta a sud, una cucina e una sala da pranzo, che si apre sul patio attraverso porte vetrate scorrevoli. La casa è a basso consumo di energia grazie a diverse soluzioni strutturali: un “camino solare” che sfrutta i cambiamenti di temperatura e densità dell’aria per rinfrescare la casa, la posizione delle finestre che utilizza il calore del sole per riscaldare gli ambienti, 36 pannelli solari da 285 W che provvedono alle necessità di energia elettrica, e l’illuminazione LED.

In più, STILE ha un sistema integrato di monitoraggio continuo che mostra agli abitanti il consumo di energia della casa in tempo reale, e fornisce consigli per ottenere il massimo risparmio energetico possibile.

(fonte: inhabitat.com)

Leggi anche:
La casa passiva prefabbricata
Una facciata di serbatoi d’acqua per la casa sostenibile
Case che producono energia
Adattabile e a impatto zero: la casa del futuro arriva dall’Italia
Gli scarti del riso come materiale da costruzione

Subscribe To Our Blog

Get the latest news from us, on your email!

Delicious Digg Facebook Favorites More Stumbleupon Twitter

Iscriviti alla Newsletter

Featured Posts