La soluzione nasce da un progetto legato ai viaggi nello spazio, ma il vantaggio è molto evidente anche sulla Terra. Il sistema si chiama OrbSys, ed è una doccia a circuito chiuso, che filtra, purifica e ricicla l’acqua durante la doccia stessa. In termini pratici significa ridurre il consumo di acqua tra l’85 e il 95%: una doccia di 10 minuti si può fare con 5 litri invece di 75.

Oltre che sulla quantità di acqua, si risparmia anche sull’energia necessaria per riscaldarla, perché OrbSys mantiene il calore dell’acqua mentre la purifica. Alla fine del processo, l’acqua è più pulita di quando è arrivata dal rubinetto, ma in ogni caso non viene riutilizzata per la doccia successiva, magari fatta da un’altra persona.

L’applicazione domestica infatti è solo una delle possibilità. I primi ad utilizzarla, in Svezia e Danimarca, sono stati hotel, resort e spa, luoghi dove ci sono molte docce usate da persone diverse, e il costo del sistema OrbSys (circa 5.000 dollari) si ripaga in breve tempo. Anche se il costo non è indifferente, situazioni come la prolungata siccità in California lasciano intuire che le applicazioni e il mercato per questo sistema non mancano.

(fonte: www.forbes.com)

Leggi anche:
4 consigli per l’efficienza energetica del bagno
Acqua: 5 idee che possono cambiare il mondo

Subscribe To Our Blog

Get the latest news from us, on your email!

Delicious Digg Facebook Favorites More Stumbleupon Twitter

Iscriviti alla Newsletter

Featured Posts