È passato un anno da quando a Krommenie, in Olanda, è stata installata la prima pista ciclabile con una superficie di pannelli solari, e i risultati hanno sorpreso anche i progettisti di SolaRoad. In questo primo anno la pista ha generato complessivamente 9.800 kWh di energia, equivalenti a 70 kWh per metro quadrato, e sufficienti per alimentare circa tre abitazioni.

L’idea di partenza era dimostrare che la migliore soluzione per sfruttare l’energia solare è ricoprire di pannelli solari le nostre strade. Questo renderebbe sfruttabili ampie superfici già occupate da infrastrutture esistenti. Se al momento i pannelli solari “stradali” hanno una resa inferiore a quelli tradizionali, che si installano sui tetti, l’evoluzione tecnologica potrebbe migliorare molto la situazione.

Come minimo, una città che decidesse di investire in pannelli solari sulle strade potrebbe alimentare tutta l’illuminazione pubblica con l’energia prodotta durante il giorno, ma le possibilità di ricaricare auto elettriche e di accumulare l’energia per altri usi sono già oggetto di diversi studi.

Per le persone che utilizzano oggi la pista ciclabile di Krommenie, o che in futuro si muoveranno su strade pavimentate con i pannelli solari, non cambia niente: molti non si accorgono nemmeno che la superficie sulla quale pedalano o camminano è in realtà formata da pannelli solari.

(fonte: inhabitat.com)

Leggi anche:
Londra avrà una pista ciclabile galleggiante?
Flux, la pista ciclabile che carica le bici e lo smartphone
La prima autostrada per biciclette

Subscribe To Our Blog

Get the latest news from us, on your email!

Delicious Digg Facebook Favorites More Stumbleupon Twitter

Iscriviti alla Newsletter

Featured Posts