Negli Stati Uniti è già realtà: il numero degli occupati nel settore dell’energia solare ha superato quello degli occupati nel settore petrolio e gas. Secondo un report della Solar Foundation, lo scorso anno il solare negli Stati Uniti è salito del 20% per il terzo anno consecutivo, ed è arrivato a fine 2015 a quasi 209.000 occupati.

La crescita occupazionale si è però concentrata nell’installazione, lasciando invariati i numeri della manifattura, progettazione e vendita, costanti da cinque anni. Gli occupati nel settore installazione erano poco meno di 44.000 nel 2010, e sono arrivati a quasi 120.000 nel 2015.

Dal 2014, l’installazione di impianti solari ha creato più posti di lavoro della costruzione di oleodotti e dell’estrazione di gas naturale messi insieme. L’installazione di impianti solari negli Stati Uniti impiega il 77% di persone in più rispetto all’industria dell’estrazione di carbone. Secondo il US Department of Labor, a dicembre 2015, solo 184.500 americani lavoravano nel settore petrolifero, ed erano quasi 17.000 in meno rispetto a un anno prima.

Anche se il basso prezzo del petrolio continua a sostenere i consumi di combustibili fossili, sembra che i primi segnali di un’inversione di rotta siano piuttosto consistenti.

(fonte: theguardian.com)

Leggi anche:
Las Vegas si avvicina al 100% di energia rinnovabile
Un portale per cercare un lavoro “green”
Google e due italiani dietro il megaimpianto solare
L’impianto solare galleggiante più grande d’Europa

Subscribe To Our Blog

Get the latest news from us, on your email!

Delicious Digg Facebook Favorites More Stumbleupon Twitter

Iscriviti alla Newsletter

Featured Posts